pre Omìni

Inferno modaiolo. Ode al superfluo

Care mamme sognatrici, dovete sapere che, quando ancora non ero mamma e svolazzavo con beata incoscienza tra frivole incombenze, mi è capitato per qualche tempo un ruolo molto divertente: la commessa in un negozio di abbigliamento. Un MERAVIGLIOSO negozio di abbigliamento. Uno di quelli che, appena entri e vieni avvolta da quella nube che profuma […] Read more…

Sindrome premestruale. Signor Uomo, statte accuort.

Caro signor Uomo, quest’oggi ti voglio illuminare su un drammino femminile piuttosto diffuso: la SINDROME PREMESTRUALE. Alla tua età, saprai bene cosa significa avere intorno una donna in preciclo, suppongo. Ma magari no. Magari sei uno fortunato. O sfortunato, perché dai: è uno spettacolo imperdibile per i più dotati di sense of humour. Io sì, io ne soffro, […] Read more…

La spesa nel periodo pre-ominico

Ciao mie care amiche sognatrici, ogni tanto penso sghignazzando a quando facevo la spesa solo per me stessa. Di solito ci penso quando sono immersa nel reparto bio, con l’espressione della mamma saggia e competente, pronta a sfoderare la spada contro l’olio di palma e altri acerrimi nemici. Voi ve lo ricordate quel periodo della […] Read more…

E all’improvviso il Texas

“Caro diario, sai quei momenti in cui ti sorprendono, come acqua gelata, i ricordi? Presenti e vivi, a rammentarti che c’è stato qualcosa, prima di ora. Che ci sono stati anni, mesi, settimane, giorni, ore, minuti e secondi, prima di ora. Che ci sono stati pensieri, persone, posti, emozioni, gioie e dolori, prima di ora… […] Read more…

Corso di Interior Design. My way to the top

Care amiche sognatrici, quando vivevo in Texas ogni tanto mi sentivo sola, lontana dalla mia famiglia e dai miei amici. Così, per sorridere un po’, scrivevo sciocche e-mail alle mie amiche per sentirle più vicine. Quella che segue è una di queste e-mail. Siamo nel 2006. “Care amiche, è tanto che non vi racconto qualcosa di me […] Read more…

Visita dermatologica: il mio addio al neo Poldo

  TORINO – INT. – STUDIO DERMATOLOGICO – TARDO POMERIGGIO Silvia (scostandosi i capelli dalla fronte): – Buongiorno dottore, sono quella della cellulite. Dermatologo (guardando Silvia un attimo perplesso): – Ah. Sì, ora mi ricordo. Visitor. Be’, ora è quasi normale. Quasi, eh? Non si monti la testa. D’altronde, visto lo stato deplorevole in cui era, non può mica […] Read more…

Waxahachie, Texas. Gita fiabesca tra le casette di pan di zenzero

Waxahachie si trova nella Ellis County, in Texas, a sud di Dallas. Vi devo confessare che Waxahachie è una delle mie parole preferite in assoluto. Vi prego, ripetetelo con me: Waxahachie /ˌwɒksəˈhætʃi/ Waxahachie /ˌwɒksəˈhætʃi/ Waxahachie /ˌwɒksəˈhætʃi/ Sembra di masticare un Big Babol fragola e panna, vero? Dovete sapere, care amiche sognatrici, che anni fa vagavo […] Read more…

Credevo di essere Wonder Woman

Gent.mo Dr. Clark Kent Dr.ssa Wonder Woman c/o CIS (Comitato Italiano Supereroi)   Ciao Superman, qui è Wonder Woman. Com’è? Senti, bando alle formalità. Ti avviso che stiamo organizzando la solita conferenza annuale sui problemi dell’universo. Probabilmente sarà fissata per il 1 aprile, ma te lo confermo appena ne sono certa. Mi raccomando di tenerti libero. […] Read more…

Orecchiette fatte in casa

Care mamme sognatrici, nel periodo texano, in epoca pre-Ominica, sono ancora una sciocca e allegra ragazza che vuole fare l’attrice. Non comprendo pertanto le altre italiane, che vivono negli Stati Uniti col fidanzato/marito italiano per fare cose strambe come: a) sposarsi b) partorire esserini bavosi c) costruire una famiglia Barilla/Mulino Bianco Dovete sapere che è […] Read more…

1 2