Come realizzare una sabbiera facile per i tuoi bimbi!

sabbiera facile

Oh voi, amiche del DIY della domenica.

Oh voi, che adorate il DIY ma non avete tempo, voglia, pazienza. Soprattutto TEMPO, lo so.

Oggi vi propongo un DIY semplice da realizzare, di sicuro impatto e che vi farà risparmiare tantissimo!

La primavera è arrivata, pare. L’estate ci strizza già l’occhio, con quel profumo di salsedine e crema solare che arriva da lontano. E i miei bambini adorano giocare con la sabbia.  Così ho sempre desiderato acquistare una sabbiera per il giardino. Ma non riuscivo a decidermi per una serie di motivi.

Prima di tutto, le sabbiere di plastica sono piccole e non durano molto, soprattutto se lasciate all’esterno. Ne ho avuta una, tempo fa. Si è scolorita in fretta, i cani si sono divertiti molto a masticarla ed è finita presto nella spazzatura.

Ci sono poi quelle meravigliose sabbiere di legno, che sicuramente durano di più e sono esteticamente perfette in ogni ambiente esterno, anche ricercato. Peccato che costino moltissimo e siano di dimensioni veramente ridotte. Non mi convinceva, insomma, il rapporto qualità/prezzo.

Poi due anni fa ho avuto un’illuminazione. Premetto che avevo un battuto di cemento su cui non avevo ancora posato le lastre di pietra per esterno. Inoltre avevo un angolo, creato da un muro di pietra posata a secco, che sembrava davvero perfetto per ospitare una piccola oasi di divertimento per i miei Omini.

E non riuscivo a togliermi dalla testa quest’idea della sabbiera. Ho cercato dunque su internet un tutorial per realizzare una sabbiera fai da te, ma tutti i progetti mi sembravano molto complicati e richiedevano una pazienza e un quantitativo di tempo che io NON HO.

Molti sostenevano che fosse necessario, ad esempio, un lungo elenco di materiali, tra cui un oggetto misterioso e per me del tutto sconosciuto: il telo pacciamante.

Per me era troppo. Così ho deciso di provare un’altra strada. Mi sono studiata quell’angolo perfetto di pietra e cemento e ho preso le misure. Potevo creare un quadrato di circa 220 cm di lato.

Tempo prima avevo scoperto come utilizzare i blocchi di tufo per creare gradini e piccoli muretti A SECCO, che cioè non necessitano di cemento per essere stabili. Così ho pensato che il tufo poteva essere la mia soluzione. Due lati della sabbiera erano già pronti, grazie all’angolo creato dal mio bellissimo muro di pietra. Dovevo solo chiudere gli altri due con alcune file di blocchi di tufo sovrapposti.

Prima di tutto ho svolto delle ricerche online sulle dimensioni e sui costi dei blocchi di tufo. Leroy Merlin, ad esempio, ha dei buoni prezzi (date un’occhiata), ma ci sono rivenditori più grandi che sono ancora più competitivi. Insomma, scegliete il formato che fa per voi e il vostro prezzo, e procuratevi il giusto numero di blocchi di tufo.

Io ho scelto dei blocchi di 37 cm di lunghezza per 25 cm di profondità e 10 cm di altezza. Ho preso circa 36 blocchi in totale, sovrapponendo tre file di mattoni da 10 cm. Sono arrivata quindi  a un’altezza definitiva di 30 cm. Non mi ricordo esattamente quanto ho speso due anni fa, ma ponendo che i blocchi costassero 1,60 Euro circa, avrei speso 60 Euro scarsi di tufo.

Mi sono informata poi sul tipo di sabbia che potevo usare e ho acquistato anche un metro cubo (circa 1000 kg) di sabbia fine per cemento, che si è rivelata ottima per formine e castelli. Per quanto riguarda il quantitativo che vi serve, date al rivenditore le misure della vostra sabbiera e chiedete quanta sabbia acquistare. Io credo di aver speso circa 30 Euro per la mia sabbia.

Se non avete la possibilità di farvela portare sfusa con un camion, ci sono i sacchi da 25 kg, che potete caricare, portare a casa e versare uno per uno nella sabbiera. Naturalmente dipende da quanta sabbia vi serve, perché i sacchi sono più comodi da trasportare ma costano di più (ad esempio, su Leroy Merlin ho visto che 25 kg di sabbia fine costano 1,95 Euro).

Insomma, per farla breve, ecco cosa procurarsi e cosa fare.


(Se ti piacciono i miei lavori, guarda anche gli altri! E se ti va lasciami un like sulla pagina Facebook, ne sarò strafelice! Grazie!)


OCCORRENTE PER LA SABBIERA FACILE

– blocchi di tufo

– sabbia

– acqua

– carriola e vanga

– secchiello, paletta, rastrello e formine!!!

PROCEDIMENTO

1 Scegliete un angolo del vostro giardino che faccia al caso vostro. La superficie su cui predisporre la sabbiera dev’essere rigida e in piano. Va bene anche un semplice battuto di cemento, vanno benissimo le superfici esterne rifinite con autobloccanti, pietra e piastrelle da esterno.

2 Se avete un muretto comodo come il mio, che vi offre già due lati della vostra futura sabbiera quadrata, bene. Se no, non c’è problema. Scegliete la posizione in cui disporre il vostro quadrato, il cui perimetro sarà realizzato in blocchi di tufo.

3 Cospargete la superficie prescelta di sabbia. Innaffiate bene il tutto e costruite i quattro lati del vostro quadrato con i primi blocchi di tufo, avvicinandoli bene tra loro. Cospargete i blocchi di sabbia e bagnate di nuovo. Posizionate la seconda fila di mattoni. Ricominciate con sabbia e acqua. Procedete in questo modo fino all’altezza desiderata. Questo sistema permette di cementare tra loro i blocchi di tufo, in modo che i vostri bimbi non possano spostarli facendosi male. Io li ho disposti come vedete nelle foto sopra e in due anni, tra pioggia e muschio, si sono cementati sempre meglio tra loro.

4 Potete considerare di lasciare un buco nel perimetro del quadrato che funga da porta d’ingresso nella sabbiera. In questo caso dovrete comunque predisporre almeno una o due file di blocchi, per non far fuoriuscire la sabbia. Poi potrete continuare in altezza il vostro muretto di tufo, lasciando però libera la sezione d’ingresso.

5 Ora potete finalmente occuparvi della sabbia. Nel nostro caso un amico ci ha portato la sabbia sfusa e l’ha rovesciata sul battuto, il più vicino possibile alla sabbiera e io mi sono arrangiata con vanga e carriola. Vi lascio immaginare. Da quel giorno mio marito mi chiama Tony e mia cognata zia Tony.

6 Potete considerare di appoggiare dei vasi di fiori sul muretto di tufo. I vasi, che dovranno essere piuttosto pesanti perché i bambini non riescano a spostarli e non se li facciano cadere addosso, avranno molte funzioni utili. Terranno lontani i vostri eventuali cani ficcanaso, onde evitare che entrino nella sabbiera dei bambini. E, se avrete l’accortezza di mettere piante sgradite agli insetti, allontaneranno questi ultimi dai vostri cari Omini.


Insomma, la nostra sabbiera dura da due anni ed è una meraviglia! Sopporta neve, pioggia e ghiaccio senza rovinarsi. I bambini la adorano e ci passano almeno sei mesi l’anno. Appena c’è un raggio di sole, ci si tuffano.

Se volete realizzare una sabbiera simile, ma non avete una superficie rigida su cui posizionarla e volete sistemarla direttamente sul prato, ho scoperto quest’altro TUTORIAL che potrebbe esservi utile.

E voi avete già una sabbiera?

Silvia

Mamma di due più una, redattrice, blogger. Laureata in Storia e Critica del Cinema. Ex aspirante attrice, ex consulente collezioni, ex operatrice call center, ex commessa, ex hostess, eccetera, eccetera. ITALIANA. In una precedente vita sicuramente AMERICANA.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *